marco per curare

“Marco per Curare”

Siamo in ottobre 2002

Dall’Angola dove Aldo Di Clemente si trova per conto di Intersos ci arriva una nuova proposta: si tratta della possibilità di ristrutturare un ospedale a Jamba.
La cittadina conta circa 90.000 abitanti; l’ospedale è dotato di 50 posti letto e necessita di riabilitazioni strutturali, fornitura di attrezzature e materiali sanitari e soprattutto di formazione del personale.
L’impegno per affrontare tale progetto viene subito preso dal Consiglio Direttivo del dicembre 2002 e la prima trance di finanziamento viene inviata a gennaio. La nostra capacità di coinvolgimento e la nostra tempestività nel far fronte agli impegni non passa inosservata: tutti sono favorevolmente impressionati dalla rapidità con cui agiamo e anche la Cooperazione Italiana presente in Angola, preso atto della nostra affidabilità, propone di accollarsi il rifacimento strutturale lasciando a noi l’arredamento e la formazione del personale.
Questo, oltre a costituire motivo di orgoglio, sposta il nostro intervento verso attività a noi più confacenti. Abbiamo quindi intrapreso il nostro consueto tam-tam con vari Enti ed Istituzioni che si sono dichiarati disponibili ad aiutarci. Inoltre abbiamo contattato varie figure professionali e in molti hanno dato la loro disponibilità ad impegnarsi in questo progetto. La fase di ristrutturazione, dopo il completamento dello studio e l’approvvigionamento del materiale sta per iniziare, subito dopo sarà il nostro turno.
L’aggiornamento di questa pagina procederà in rapporto allo sviluppo del progetto.

Pescara luglio 2003 . Torniamo ad aggiornare le notizie riguardanti il progetto “Marco per curare”

Dall’ultima volta le cose sono cambiate ed il progetto è diventato molto più importante ed articolato. Infatti con il Governo Provinciale della Huila abbiamo stipulato un accordo che ci conferisce la formazione del personale sanitario della regione.

Tale formazione interesserà  l’Ospedale di Jamba  e l’Ospedale Provinciale di Lubango;

la logistica è affidata ad Intersos. Nell’Ospedale di Jamba, cui fanno capo circa 90000 abitanti, finita la ristrutturazione effettuata dalla Cooperazione Italiana, i corsi di formazione sono iniziati ad ottobre 2004. L’Ospedale di Lubango serve un territorio di circa 1.500.000 abitanti; qui la formazione interesserà  soprattutto  i medici e inizierà  tra pochi mesi. Nella gallery sono disponibili le foto che il nostro socio e formatore Tonino Natarelli ha scattato durante la sua visita in agosto c.a. e quelle più recenti di dicembre riguardanti in particolare Jamba e le nostre formatrici Gloria Ceccherini e Cinzia Auriti. A presto!

Pescara ottobre 2005

Come saprete, agli inizi dell’anno in corso c’è stato un focolaio di malattia di Marburg nel nord del Paese e per cautela abbiamo interrotto le nostre attività.
Il tempo però non è trascorso invano e ci ha consentito di programmare meglio la tempistica per il proseguimento del progetto. Abbiamo inviato un container contenente apparecchi cardiologici, odontoiatrici, ortopedici, arredamenti e biancheria per l’Ospedale oltre ad altro materiale per la popolazione del luogo. Quindi appena tutto sarà installato, potremo iniziare una seconda fase di formazione sia a Lubango che a Jamba.

Luglio 2006

Ritorno a Jamba. Siamo tornati a Jamba; Cinzia è tornata a Jamba, in luglio/agosto 2006 per mantenere fede all’impegno preso con il personale dell’Ospedale e con tutti gli abitanti.

Questo, al di là di tutto ha rafforzato il rapporto creatasi in precedenza, l’attesa è stata più lunga  di quanto preventivato ma l’impegno preso è stato mantenuto: non possiamo deludere chi aspetta il nostro ritorno, il nostro aiuto.

Così il secondo corso di tecnica infermieristica è stato completato, abbiamo ulteriormente arredato l’Ospedale e distribuito vestiario agli abitanti del luogo ( v. gallery)

Ora l’Ospedale di Jamba ha aumentato le potenzialità di diagnosi e cura, è un punto di riferimento per il territorio, testimonianza dell’impegno nostro, di Intersos, della Cooperazione Italiana del Governo della Huila.

Ma  il nostro impegno continua:la formazione non ha fine e quindi continueremo ad impegnarci, e quando torneremo a Lubango una parte della formazione sarà per Jamba.

Intanto, in attesa di organizzare un ulteriore stage, abbiamo avuto ospite a Pescara il Dott. Oscar Isalino, chirurgo e assessore alla Sanità del Governo Provinciale della Huila. Il dott. Isalino ha avuto modo di familiarizzare con l’organizzazione,l’informatizzazione, la tecnologia, i procedimenti diagnostici e terapeutici del nostro Ospedale acquisendo quelle competenze indispensabili per continuare il processo avviato a Lubango ( v. gallery). Prevediamo infatti di modernizzare l’Ospedale dotandolo di un apparecchio TAC e della possibilità di effettuare la dialisi.

Il dott.Isalino ha avuto parole di encomio per come è stato accolto da tutti i colleghi, dalla disponibilità degli stessi a coinvolgerlo nelle attività di competenza, in un rapporto di cameratismo spontaneo e pertanto particolarmente apprezzato.

Durante la permanenza, il dott. Isalino è stato ricevuto dal Direttore Generale della ASL, Dott.Angelo Cordone e dal Presidente del Consiglio Comunale on. Gianni Melilla ai quali dobbiamo gratitudine per la disponibilità sempre dimostrata nei nostri confronti.

E’ ripartito con la voglia di impegnarsi per far crescere la sanità della sua Regione, stimolato dagli obiettivi che si possono raggiungere per cui siamo certi che quando torneremo a Lubango sarà tutto organizzato al meglio affinché la permanenza dei formatori sia massimamente proficua.

giugno 2003….2011…

L’impegno formativo continua in   Campo sanitario; da giugno a novembre 2011 medici,infermieri e tecnici radiologi, sono stati a Pescara  per un periodo di formazione nelle branche di pediatria, ostetricia, chirurgia endoscopica, radiologia.

Continuiamo quindi nostro impegno nella formazione che come in passato si pone  l’ obiettivo di migliorare la qualità dei servizi sanitari erogati dalle strutture della Provincia della Huila.

Il progetto è svolto in collaborazione con

  • Governo Provinciale della Huila
  • Ambasciata Italiana in Angola
  • Regione Abruzzo –Presidenza del Consiglio
  • USL – Azienda Unitá Socio-Sanitaria di Pescara
  • Fondazione Camillo de Lellis e grazie alla dedizione di medici, tecnici,infermieri professionali e tanti operatori dell’Ospedale di Pescara che si sono resi disponibili a hanno accolto con entusiasmo e simpatia i loro colleghi angolani.

Settore turistico-alberghiero

Contemporaneamente 10 operatori del settore turistico alberghiero sono stati a Pescara per uno stage di 2 mesi presso l’Istituto Alberghiero di Pescara ed il Grand Hotel di Montesilvano. Anche questo intervento, fortemente voluto dal Presidente del Consiglio Regionale, Nazario Pagano e dal Governatore della Huila,è volto alla formazione di personale fondamentale in un settore che nei prossimi anni vedrà sicuramente l’Angola tra i protagonisti.

Progetto “MARCO PER CURARE” – giugno 2011…giugno 2012

Formazione sanitaria

Al successo ottenuto al termine del soggiorno a Pescara degli operatori sanitari ha fatto seguito con nostra grande soddisfazione  la promulgazione da parte del Consiglio Regionale dell’accordo di intesa sottoscritto tra la Regione Abruzzo e la Provincia della Huila. A questo si è giunti grazie alla perseveranza e all’entusiasmo profusi dal Presidente del Consiglio Regionale Nazario Pagano e dal Governatore della Huila Isaac dos Anjos il quale ha coinvolto nel programma anche la Provincia di Namibe.

Dal punto di vista operativo saranno circa 40 gli operatori sanitari (medici, infermieri, tecnici, amministrativi) che nei prossimi 18 mesi seguiranno un percorso formativo in Abruzzo.

A giugno 2012 il primo gruppo di 13 operatori è arrivato a Pescara e ha iniziato il percorso scientifico programmato e diretto dal dott.Giustino Parruti, Responsabile della U.O.C. di Malattie Infettive del nosocomio Pescarese che si avvarrà di vari tutors  delle USL regionali. Questi avranno il compito di seguire la formazione semestrale e successivamente affiancare l’inizio l’attività in Angola .

I formandi seguiranno anche un corso di italiano e arricchiranno la conoscenza della cultura regionale e nazionale in campo artistico, storico  e naturalistico in giornate appositamente organizzate.

giugno 2012…..gennaio 2013

Il 17 dicembre il primo gruppo ha terminato lo stage ed è rientrato in Angola. Sono stati 6 mesi di impegno lavorativo assiduo. Naturalmente l’inizio ha riservato difficoltà sia a noi per adempimenti burocratici logistici che agli ospiti per ovvi motivi di ambientamento. Ma appena  superato lo scoglio linguistico, ognuno ha saputo inserirsi nell’ambiente lavorativo traendone il massimo beneficio professionale grazie anche alla disponibilità dei tutors che spesso sono diventati anche amici. Alla fine del corso abbiamo chiesto un bilancio, in forma anonima,tra quelle che erano le singole aspettative all’arrivo e quanto ottenuto al termine dei 6 mesi e tutti i giudizi sono stati positivi, a volte entusiastici con poche e attese note di deficienze/incomprensioni che da parte nostra sono già state migliorate per il secondo gruppo.

Fondamentali i contributi logistici della ASL di Pescara grazie alla sensibilità del Direttore Generale Claudio D’Amario e della ditta Mario De Cecco www.dececco.net  che ha provveduto alla fornitura delle divise per tutti i 40  formandi. A loro un profondo ringraziamento da parte di tutti noi.

Il 6 gennaio 2013

sono arrivati i nuovi formandi. Un nuovo ciclo formativo è iniziato: l’esperienza  acquisita sicuramente ci aiuterà a migliorare alcuni aspetti, consentendoci di ottenere risultati ancora più soddisfacenti.

Progetto “MARCO PER CURARE” – gennaio 2013…..luglio 2013

Siamo a metà luglio,anche il secondo gruppo di formandi ha terminato il periodo di apprendimento ed  è già iniziata la formazione del terzo ed ultimo gruppo.

A dicembre saranno 40 le figure professionali ad aver completato la I fase di questo importante progetto.

Nel frattempo il governo delle Province di Huila e Namibe provvederanno ad acquisire tutta la tecnologia necessaria a trasferire sul campo le nozioni apprese durante la formazione dalle varie professionalità che,nella fase iniziale si avvaleranno delle consulenze dei rispettivi tutors con modalità telematica o,se opportuno,con periodi di “affiancamento” in loco.

Nella foto il II gruppo di formandi : verifica al termine del corso

Progetto “MARCO PER CURARE” – luglio 2013…….dicembre 2013

Nella foto il III gruppo:primi contatti

A dicembre 2013 gli ultimi 13 formandi hanno concluso il periodo di sei mesi di stage presso la AUSL di Pescara.

Si è concluso così il progetto iniziato a giugno 2012.

Grazie a tutti i tutors che hanno partecipato con sincero spirito di collaborazione e dedizione: a loro il merito di essere riusciti a trasmettere ai formandi un patrimonio culturale che dovranno utilizzare in Angola e trasmettere ai loro colleghi; grazie al responsabile scientifico e coordinatore dott. Giustino Parruti  impagabile per la costante presenza e disponibilità, al Direttore Generale della AUSL di Pescara dott. Claudio D’Amario che ha “aperto” le porte della AUSL favorendo e semplificando le varie procedure,al Direttore Sanitario della AUSL Valerio Cortese sempre disponibile a risolvere gli inevitabili problemi logistici.

Grazie a Antonella Sciacca,ad Antonio Baldassarre,a Valentina Natarelli e infine un immenso grazie al caro Pietro,sempre disponibile,sempre presente,capace di consigliare, assecondare, indirizzare. Pensavamo di fare tanta strada insieme, qui, in Togo, in Angola…ci ha lasciato improvvisamente non lo dimenticheremo.

Alcuni formandi con il Presidente Nazario Pagano, il Vice Governatore di Namibe Alcide Gomez Cabral, il Direttore Generale  dott.Claudio D’Amario, il Dott. Giustino Parruti, il Dott.Tonino Natarelli, il Dott Giuseppe Di Martino e il Cav. Aldo Di Clemente.

Progetto “MARCO PER CURARE” dicembre 2013

A dicembre 2013 il Presidente del Consiglio Regionale Nazario Pagano nel corso della visita in Angola ha incontrato i Governatori delle Province di Huila,Namibe,Benguela e Cunene e stabilito accordi per continuare la formazione in ambito sanitario e turistico-alberghiero  anche per il 2014 e per ancora 18 mesi. Nei prossimi mesi saranno definiti i dettagli.

Il Presidente

Giuseppe Di Martino

Ultimo aggiornamento  28 dicembre 2013

Settore turistico-alberghiero

Agli inizi di marzo è iniziato il II Corso di Formazione nel settore turistico-alberghiero che avrà una durata di quattro mesi.Partecipano 10 formandi provenienti dalla Provincia di Huila,Benguela e Cabinda.

Il corso, fortemente voluto dal Presidente Nazario Pagano e dai Governatori delle Province angolane, prevede un periodo iniziale di 2 mesi presso l’Istituto Alberghiero De Cecco di Pescara cui seguiranno ulteriori 2 mesi in cui i formandi saranno impegnati presso strutture abruzzesi.

I formandi saranno affiancati da studenti della Facoltà di Lingua e Letteratura straniera dell’Università G.D’Annunzio” di Pescara con la quale abbiamo stipulato una convenzione  proprio per dar modo agli studenti di lingua portoghese  potersi esercitare con la lingua e la cultura angolana e nel contempo accompagnare nel percorso formativo gli studenti angolani.Siamo sicuri che questa esperienza arricchirà tutti i partecipanti.

Il 29 marzo il Presidente Pagano ha ricevuto i formandi e gli studenti di lingua portoghese presso la sede del Consiglio Regionale intrattenendosi con loro e formulando auguri per lo stage in corso che,ha auspicato,possa rappresentare la base per il loro futuro imprenditoriale in Angola e magari anche in Italia.

Il corso è terminato a fine giugno 2014

Progetto “MARCO PER CURARE” – luglio 2014 ….dicembre 2015

Formazione sanitaria

Agli inizi di luglio torniamo a ripetere il modulo di  formazione nel campo sanitario che coinvolgerà 40 figure professionali angolane  nell’arco dei prossimi  18 mesi.Le autorità angolane nell’ambito degli incontri avuti a Pescara e a Lubango,oltre a confermare il modulo formativo,hanno espresso la volontà di ampliare la formazione a livello di corsi di laurea,post laurea e dottorati in Abruzzo nonchè stage formativi per alcune patologie da tenersi a Lubango.

Aggiornato 23 luglio 2014

Progetto “MARCO PER CURARE” – dicembre 2015

Termina il progetto “Marco per curare” iniziato 13 anni fa con la ristrutturazione e la formazione del personale dell’Ospedale di Jamba e ampliato come avrete letto dai report precedenti.

Negli ultimi 3 anni abbiamo dato la possibilità a 80 figure sanitarie di frequentare per sei mesi corsi di formazione nelle varie specialità assecondando le esigenze dettate dalle necessità dei rispettivi centri di salute.

L’ultimo gruppo torna a trascorrere il Natale in famiglia  riportando un bagaglio di esperienza professionale,oltre che sociale e culturale che ognuno dovrà trasmettere ai propri colleghi

chiudendo  il percorso che era l’obiettivo di tutto il progetto formazione: “dare un giro di volta”alle conoscenze e competenze del personale sanitario,stimolare le loro menti,indicare obiettivi più ambiziosi.

Abbiamo già avuto modo di constatare come sia cambiato la modalità di lavoro al rientro in Angola così come i Governi Provinciali guardano ad una fase successiva,ad una preparazione superiore che investa altri settori e specialità.

Già due ragazze hanno ottenuto l’iscrizione nella Facoltà di Geologia dell’Università D’Annunzio e altri aspirano a frequentare altre facoltà…ma questo farà parte di altri progetti ancora da definire.

A quanti ci sono stati vicini,ci hanno aiutati,incoraggiati,criticati  i ringraziamenti dell’Associazione dei formandi e dei Governi delle Province angolane.

Il Presidente

Dott Giuseppe Di Martino

Dicembre 2015